top of page

La Via Ghibellina
da Firenze a Rignano sull'arno

1/3

Natale con i tuoi e Pasqua con chi vuoi. così dice il detto e quindi vi propongo un'escursione giornaliera alla scoperta delle antiche vie percorse da pelleggrini, nobili casentinesi e molti altri, che portano a firenze dal casentino e che ancora oggi vengono percorse per raggiungere il Santuario de La Verna.
Vallombrosa fu legata a Firenze fin dall’origine, nel 1036, visti i continui rapporti che Giovanni Gualberto, fondatore dell’ordine, mantenne con la città del giglio per tutta la sua vita. Questo rapporto privilegiato, e il fatto che alcune località, come Bagno a Ripoli, fossero da sempre soggette a Firenze, permisero a questa città di estendere la sua influenza fino alle porte del Casentino già dal XII secolo. L’opposizione continua dei conti Guidi costrinse Firenze a rallentare la sua espansione; ad esempio, Montemignaio fu acquisita solo nel 1359. Le continue lotte contro Arezzo permisero una lenta espansione, prima nella V
al d’Ambra e poi nel Casentino, ma è solo tra il 1334, con la sconfitta di Pier Saccone Tarlati, signore aretino, e il 1384, definitiva acquisizione di Arezzo da parte di Firenze, che tutta l’area fu occupata dalla Città del Giglio o da signori suoi alleati Questa via aveva un’importanza strategica per i Conti Guidi in quanto era il percorso più breve per raggiungere Firenze.

 

QUANDO

Domenica 19 febbraio 2023

 

RITROVO 

08:00 Firenze. Il luogo preciso di ritrovo verrà comunicato al momento dell'iscrizione. Il lugo di ritrovo sarà facilmente raggiungibile in autonomia anche senza l'utilizzo di mezzi propri.

LUNGHEZZA, DURATA & DIFFICOLTà 

23 Km ca., dislivello 500 mt. ca.

8 ore (pause incluse)

difficoltà: E (escursionistico). Il percorso non presenta particolari difficoltà tecniche ma per la lunghezza richiede un buon allenamento alla camminata.

Per maggiori info sui livelli di difficoltà escursionistica si veda la sezione dedicata cliccando qui 

COSA PORTARE 

Obbligatorio: Scarpe da trekking, comode e con suola ben scolpita. Chi sarà sprovvisto di calzature idonee non sarà ammesso all'escursione. acqua (almeno 1,5 lt),

CONSIGLIATO: bastoncini telescopici da trekking, abbigliamento a strati, giacca anti-pioggia, macchina fotografica

QUOTA

20€ a persona. La quota comprende l’assistenza ed il coordinamento della guida ambientale abilitata (LR 86/2016 e s.m.)

GUIDA 

Natascia : 377/2743134

ALTRE INFO 

I cani sono ben accetti, ma, nel rispetto della legge e degli altri partecipanti, vanno tenuti al guinzaglio per tutta la durata dell'escursione. 

Per prenotare l'escursione mandare una mail a trekkeggiare@gmail.com oppure contattare direttamente la guida

 

ATTENZIONE: La guida si riserva sin d’ora la facoltà di modificare l’itinerario in funzione delle condizioni meteo o se la sicurezza del gruppo lo rendesse necessario.

L'escursione si svolgerà con un numero massimo di 15 partecipanti

 

 

bottom of page