Il mulinaccio  -tra geologia e storia -

1/3

DESCRIZIONE

La storia del Mulinaccio, anche detto Ponte del Mulinaccio, di Scandicci in Val di Pesa, presenta degli aspetti geologici interessanti in relazione soprattutto al “fallimento” del grande mulino presente in questo manufatto, sorto nel XVII secolo da un progetto ambizioso di regimazione e di sfruttamento semi-industriale del Borro del Lago, piccolo corso d’acqua proveniente dalla collina di Roveta e affluente della T. Pesa. Di questa affascinante storia ne parleremo prendendo spunto dall’osservazione di un bell’affioramento geologico situato nella prossimità del Mulinaccio, dal quale emergono in modo chiaro le fasi che hanno generato la nostra area, oggi come all’epoca, caratterizzata da una piccola forra soggetta a intensi fenomeni erosivi resi ancora più accentuati dalle tecniche di coltivazione rinascimentali.  Non meno ricco di spunti e di curiosità l’incontro con la sorgente minerale Roveta, sino a non molti anni fa utilizzata nella produzione industriale di bevande analcoliche  in virtù delle sue caratteristiche chimiche di qualità minerale. La nostra escursione sarà anche un’occasione per condurre una piacevole camminata sportiva in luoghi agevoli e panoramici.

Quando

Domenica 11 dicembre 2022.

Ritrovo

Ritrovo: ore 7:30 ingresso Mercato Ortofrutticolo, lato Viale Guidoni, Firenze (43°47’53,6” N - 11° 13’ 07,0’’ E).

Lunghezza, durata e difficoltà

Il precorso previsto, interamente camminato, si svilupperà in gran parte su sentieri tracciati CAI e su strade secondarie. Complessivamente copriremo una lunghezza di 12 Km e un dislivello di poche centinaia di metri (percorso anello) in un tempo stimato di escursione pari a 6,30 ore (soste incluse). Camminata moderatamente impegnativa per lunghezza e dislivello sebbene su fondo agevole (classificazione CAI : Escursionistica “E”). Per maggiori informazioni sul grado di difficoltà si consiglia di consultare la sezione dedicata Le Guide Consigliano e prendere direttamente contatto con la

Guida incaricata

Che cosa portare

Obbligatorio: scarpe da trekking o comunque con suola che aderisca bene al terreno, pranzo al sacco con adeguata scorta di acqua. Abbigliamento consono a una camminata in ambiente collinare  durante la stagione invernale. Consigliato: abbigliamento a strati, giacca antipioggia se necessaria. E’ inoltre consigliato valutare le condizioni meteo attraverso i consueti canali di previsione, oppure chiedere consigli alla Guida il giorno antecedente al Trekking per meglio organizzare lo zaino.

Quota

15,00 € a persona (età superiore a 12 anni). La quota comprende organizzazione, assistenza e coordinamento del gruppo da parte della Guida Ambientale incaricata ai sensi della L.R. 86/2016 e s.m.i..

Guida

Marco, cell. 3382802939

Altre Info

Per prenotarsi all’escursione inviare una mail di partecipazione trekkeggiare@gmail.com (non sono accettate altre forme d'iscrizione). Il termine ultimo per l’iscrizione è fissato alle ore 20,00 di venerdì 9 dicembre. L’escursione potrà essere annullata in caso di maltempo o per altre cause che possono compromettere la sicurezza del gruppo. Per ricevere altre informazioni in merito chiamare direttamente le Guide.